bagno disabili

bagno disabili

Bagno disabili


I prodotti per diversamente abili rendono possibile l'utilizzo del bagno, in totale sicurezza e in autosufficienza, anche a persone con difficoltà motorie, rispettando le norme e la dignità della persona.
Quando si parla di bagno per disabili si parla di accessibilità e sicurezza ma, scegliendo accessori e sanitari oltre che funzionali di design, possiamo parlare anche di bellezza.

Bagno disabili normativa 

Il decreto del Ministero dei Lavori Pubblici n.236 del 1989 fornisce la normativa da seguire per fare un bagno diversamente abili.
Sono state introdotte agevolazioni fiscali e detrazioni IRPEF per chi vuole eliminare le barriere architettoniche in bagni privati o pubblici. Pertanto anche il privato ha la possibilità di richiedere contributi per la ristrutturazione e per interventi su edifici in cui sono presenti anziani o persone diversamente abili con difficoltà motorie più o meno gravi.

Bagno disabili misure 

Per superare e eliminare le barriere architettoniche bisogna sapere quali sono le dimensioni minime per un bagno praticabile.
E' importante, per l'accostamento della carrozzina al wc e al bidet, mantenere uno spazio di manovra, dall'asse dell'apparecchio sanitario, minimo di 1 mt.
Lo spazio indispensabile per l'accostamento laterale della sedia a rotelle alla vasca deve essere minimo di 140 cm lungo la vasca con profondità minima di 80 cm. Per l'accostamento frontale della sedia a rotelle al lavabo lo spazio minimo deve essere di 80 cm misurati dal bordo anteriore del lavabo; mentre l'altezza lavabo prevede il piano superiore posto a cm 80 dal calpestio e, naturalmente, il lavabo deve essere sempre senza colonna con sifone preferibilmente incassato nella parete. L'asse dei sanitari deve essere posto ad una distanza minima di cm 40 dalla parete laterale; qualora non fosse possibile si deve montare un maniglione o corrimano per aiutare la persona diversamente abile nel trasferimento; la parte superiore dei sanitari deve stare a 45-50 cm da terra
.

Wc disabili


I sanitari per disabili e per gli anziani sono molto importanti in quanto usati più volte al giorno.
Il semplice movimento di alzarsi e abbassarsi provoca un sforzo faticoso e difficoltoso.
I wc per disabili sono studiati per consentire il trasferimento dalla carrozzina o agevolare il movimento di sedersi ed alzarsi. Per questo sono più alti dei comuni sanitari (altezza della seduta a 45/50 cm). E' in commercio anche il modello wc sospeso; tutti i wc possono essere completati con il copriwater slowclose.

Lavabo per disabili

Il lavabo per disabili è di tipo sospeso e ha il bordo anteriore concavo per facilitare l’uso; i lavabi possono essere dotati di meccanismi manuali o pneumatici per la reclinazione.
Non è obbligatorio utilizzare un lavabo ergonomico; la cosa importante che il lavabo sospeso abbia le caratteristiche sopraccitate. 

Accessori per disabili 

La rubinetteria per disabili è con leva medica per facilitare la presa.
Tra i prodotti correlati troviamo corrimano, barre o maniglioni, di diverso tipo, per consentire il movimento anche a persone con ridotta o impedita capacità motoria. Ideale è una barra ribaltabile posta su un lato del wc e, sia il porta rotolo che il pulsante di scarico devono essere posizionati in punti comodi e facilmente raggiungibili.
Lo specchio deve essere utilizzabile da tutti, sia dai bambini che da persone sulla sedia a rotelle, quindi o montato vicino al bordo o reclinabile. 

Bagno disabili con doccia

Il piatto doccia per i diversamente abili deve essere montato filo pavimento e si consiglia sia un sedile ribaltabile posto a 50 cm da terra che maniglioni posti a 80 cm.
Inoltre è importante montare un miscelatore con leva medica e una doccia a telefono.
La cabina doccia per il diversamente abile ha un'apertura doppia per migliorare la funzionalità e per consentire l'assistenza. 
Molti di questi articoli sono consigliati per la terza età.

Bagno disabili locali pubblici

Nei locali pubblici il bagno deve avere una porta scorrevole con una larghezza minima di 85 cm.
E' necessario installare il corrimano in prossimità del wc ad una altezza di cm 80 dal calpestio; se fissato a parete deve essere posto a 5 cm dalla stessa.
Si deve prevedere un campanello per le chiamate di emergenza vicino al vaso e alla vasca/doccia.
I miscelatori devono essere con leva medica in modo che risultino di facile manovra.
Si consiglia una pavimentazione con il grip.
La serratura del bagno deve essere una manopola da girare, abbastanza grande da essere usata anche da chi ha difficoltà. La porta non deve avere la chiave e, in caso di emergenza, deve poter essere aperta dall’esterno.

Si consiglia sempre di verificare le normative specifiche applicate dalla Asl di appartenenza.