Marchi> Moso


Moso

.

Moso
 
L'alta qualità dei pavimenti in bamboo di Moso

Il fascino di un pavimento in parquet non ha eguali. La sua manutenzione e le cure di cui necessita tuttavia tendono spesso a scoraggiare chi potenzialmente vorrebbe utilizzarlo in casa come rivestimento per le varie superfici: la maggior parte delle tipologie di legno in circolazione è piuttosto fragile e delicata, ragion per cui al giorno d'oggi si tende a prediligere delle soluzioni che siano meno impegnative sotto il profilo delle cure ma, comunque, impeccabili a livello di resa estetica. Il bamboo è certamente una delle opzioni migliori da prendere in considerazione se si desidera dei pavimenti in legno che non necessitino, eventualmente, di troppe accortezze. Non solo perché è oggettivamente meno pretenzioso del legno che, in genere, viene utilizzato per rivestire i pavimenti, ma perché è davvero incantevole dal punto di vista del design. 
Nel momento in cui si decide di acquistare un pavimento in bamboo, affidarsi ad un'azienda specializzata nel settore assume un'importanza assolutamente determinante. È necessario che la stessa abbia una certa competenza e che, soprattutto, sia in grado di rilasciare le dovute certificazioni che attestino l'originalità e la provenienza dello stesso bamboo. Tra le aziende in questo senso più affidabili vale la pena citare Moso, che nel campo dei rivestimenti in bambù non è solo leader ma addirittura pioniere. Fondata in Olanda nel 1997, è cresciuta negli anni portando i suoi prodotti in tutto il mondo. Non a caso è universalmente riconosciuto come il marchio più avanzato dal punto di vista della qualità, un primato che è frutto di grande accortezza ed esperienza. 

Perché acquistare un pavimento in bamboo di Moso

L'assortimento di bamboo che Moso propone ai suoi clienti non ha rivali: in catalogo ci sono collezioni per tutti i gusti e per tutte le tasche, per poter così accontentare qualunque richiesta possa essere avanzata dal target cui si rivolge l'azienda. Sorprende la gamma di prodotti messa a disposizione dei clienti: ci sono varie essenze e sfumature, ragion per cui nello show room di Moso è possibile reperire il pavimento che meglio si confà allo stile che si desidera avere nella propria dimora. Tra tavole massicce extralarge e lamelle flessibili, finiture chiare e finiture scure, non c'è che l'imbarazzo della scelta.

Inoltre Moso bamboo prova la qualità e la sostenibilità della maggior parte dei suoi prodotti con varie certificazioni, riconosciute a livello mondiale: certificazione FSC ossia la certificazione forestale sostenibile, la Leed & Breeam (grazie a questo riconoscimento, utilizzando il bamboo Moso, si riesce ad entrare nei parametri richiesti dai principali sistemi di valutazione per edilizia sostenibile) e la ecocertificazione Nordic Swan Ecolabellin. Ha inoltre la marcatura CE e rientra tra la classe Bfl e la classe Dfl, a secondo del modello, per la resistenza al fuoco.

I vantaggi di un pavimento in bamboo

Il bamboo è molto più robusto e resistente di altri legni e, come se non bastasse, è anche ecosostenibile. Essendo adatto sia agli ambienti interni che a quelli esterni (per i pavimenti decking Moso collabora con la ditta Ravaioli), rappresenta pertanto una soluzione ottimale per qualunque tipo di esigenza. Sono dunque due, sostanzialmente, i grandi vantaggi del bamboo prefinito: la durata nel tempo e l'ecosostenibilità. La longevità di questo materiale si deve al fatto che quello in bamboo è un pavimento flessibile che garantisce la massima stabilità dimensionale. Il rivestimento viene realizzato attraverso l'ausilio di sottili lamelle supportate, a loro volta, da uno strato di lattice. Per questa sua peculiare robustezza, se adeguatamente rispettato il pavimento in legno bamboo può dunque durare decenni senza che il tempo e il calpestio ne compromettano minimamente la bellezza naturale. Sul fronte dell'ecosostenibilità vale invece la pena sottolineare che non c'è nulla di più ecologico di un pavimento in bamboo massello prefinito: un rivestimento di questo genere non è frutto di deforestazioni, perché il bamboo è una pianta graminacea che cresce spontaneamente. Per la realizzazione delle lamelle non viene dunque abbattuto nessun albero, ragione in più per scegliere di acquistare un pavimento di questo tipo. Sebbene l'ecosostenibilità e la robustezza siano le due principali caratteristiche del bamboo, è bene specificare che ve ne sono delle altre di non poco conto. Innanzitutto, essendo così largamente diffuso, questo materiale è di gran lunga più economico di altri tipi di legno in commercio. Ha dalla sua, poi, il fatto di resistere ai graffi, l'inconveniente più comune con cui si trova a dover fare i conti chi decide di pavimentare la propria casa, l'ufficio o l'attività commerciale con il parquet. Il bamboo, per questo suo grande pregio, è di conseguenza più facilmente gestibile e non richiede particolari attenzioni. È giusto rimarcare che oltre che ai graffi il bamboo resiste anche a liquidi e macchie d'ogni tipo: si pulisce facilmente, come d'altro canto tutti i parquet, con il solo ausilio di un mocio perfettamente strizzato e di un detergente neutro. Troppa acqua ed agenti chimici aggressivi danneggerebbero, di contro, la naturale bellezza del bamboo. Infine, il legno di bamboo, ha proprietà antibatteriche e antiallergiche.